02/07/09

Cui ti dîs di no par une ore?

Ai 30 di Jugn, ospit a Radio Spazio 103, il president de Zonte regjonâl Renzo Tondo al à declarât che il fat che il 64% dai gjenitôrs al vedi domandât di vê la lenghe furlane a scuele nol è masse significatîf. Il president de Regjon al à marcât di no jessi dacuardi cu la posizion dal condutôr su cheste cuestion e al à dite: “Se ti rive a cjase la letare 'vûstu il furlan?' Tu disis sì. Cui ti dîs di no par une ore... Nol è... [indicatîf]. Se tu fasis la stesse domande 'vûstu l'inglês o il todesc' ti disin di sì...

Achì però no si fevele di sondaçs di opinion, ma des domandis fatis dai gjenitôrs al moment de preiscrizion. Che al vûl dî che, daûr de legjislazion dal stât (482/99), lis scuelis a àn di garantî almancul ai fîs di chestis personis l’insegnament de lenghe proprie dal Friûl. O pensìn che, tant che massim rapresentant istituzionâl di cheste Regjon, Tondo al varès di mostrâ plui atenzion pe volontât dai citadins e di ativâsi par che lis leçs a sedin rispietadis, ancje tal câs che nol sedi dacuardi cun lôr. Cul stes sisteme, si podarès dî che il fat che Tondo al sedi president de Regjon nol è masse significatîf; se ai furlans i fos stât domandât se a volevin president Obama o la Merkel la percentuâl di preferencis e sarès stade compagne...

Ancjemò une note prime di finî. La frase dal president de Regjon, inte version de ANSA par talian, e devente: “non vuol dire nulla; se la domanda fosse stata per l'inglese la percentuale sarebbe stata identica se non superiore.” Se no si è nancje bogns di fâ une traduzion cussì semplice e je propite vere che al covente plui furlan a scuele...


3 commenti:

Comitât 482 ha detto...

La notizie cemût che e je publicade de agjenzie ANSA.


LINGUE: FVG; TONDO, NO A FORZATURE SU FRIULANO

UDINE, 30 GIU - Il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, si è dichiarato contrario "ad ogni forzatura sulla lingua friulana". Intervenendo ad una trasmissione di Radio Spazio 103, il Presidente si è soffermato sul tema precisando che "la tutela della lingua friulana rientra negli obiettivi di questa Giunta regionale, ma le forzature di qualche comitato vanno respinte". "Il Centrodestra difende le minoranze linguistiche - ha detto ancora Tondo - come le difendo anch'io e sono convinto che questo vada fatto. Però le forzature che vengono fatte da alcuni comitati, per i quali se non si parla obbligatoriamente il friulano, se non è nelle scuole, se non si fanno le delibere in friulano .... beh! francamente tutto questo è difficile da assecondare". Secondo Tondo il fatto che il 64% dei genitori si siano detti favorevoli al friulano a scuola "non vuol dire nulla. Se la domanda fosse stata - ha spiegato Tondo - per l'inglese la percentuale sarebbe stata identica se non superiore". La legge regionale sul friulano approvata dal precedente Consiglio regionale a maggioranza di Centrosinistra è stata impugnata dal Governo davanti alla Corte costituzionale che ha accolto alcune osservazioni dell'esecutivo.

Jaio Furlanâr ha detto...

Ben cjatât il paragon cul president e Obama. In te stesse idee, o ai fat un videoclip ch'o podês scjariâ da youtube http://www.youtube.com/watch?v=4suz0zJcj_4&feature=channel_page

Woland23 ha detto...

Parafrasant Nanni Moretti in "Ecce Bombo" (trantansi ca lu a volùt la magjorancia dai furlans): "Ve lo meritate, Renzo Tondo!"

http://www.youtube.com/watch?v=ZndadXuZh98

ridi vèrt, par no vaì